nasoSembra che le persone di indole ansiosa o con disturbi legati all’ansia abbiano un ”fiuto” piu’ sviluppato per i ‘pericoli’, quelli veicolati da odori sgradevoli come ad esempio il gas. A dimostrarlo è una ricerca pubblicata sulla rivista Chemosensory Perception da Elizabeth Krusemark e Wen Li della University of Wisconsin-Madison che mostra come al crescere dei livelli di ansia di un individuo aumenti la sua capacita’ di sentire un odore nell’ambiente circostante.

Probabilmente il nostro naso ha ereditato dagli antenati questo fiuto per gli odori sgradevoli per sfuggire alle minacce potenziali nell’ambiente di cui l’odore e’ un avvertimento.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Quando la crisi colpisce al cuore