viagra2Uno sciopero del Viagra negli ospedali pubblici italiani per protestare contro il decreto liberalizzazioni. La protesta è stata lanciata da  Sinafo, il sindacato regionale farmacisti ospedalieri del Lazio che ha organizzato per il 30 aprile uno sciopero davvero singolare.

“La nostra e’ una provocazione, ovviamente – spiega Loredana Vasselli, Direttore UOC Farmacie Territoriali Asl – non potevamo bloccare l’erogazione di antitumorali. Allora abbiamo deciso di non erogare questo tipo di farmaci che sono importanti ma che allo stesso tempo non mettono a rischio la sicurezza del paziente”.

Il cosiddetto sciopero del Viagra, aggiunge Vasselli, “serve in realta’ a sottolineare tutta la nostra contrarieta’ verso un decreto iniquo e vessatorio che penalizza la nostra categoria, per quanto riguarda l’accesso ai titoli per partecipare ai concorsi, a favore dei farmacisti privati”.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Impennata di contagi tra gli anziani: è colpa del Viagra


Tag:, ,