radiografia_ortopanoramica_dentiSi sa che le radiazioni ionizzanti che il nostro organismo incamera quando vengono effettuate radiografie sono dannose, ma secondo un reecente studio pubblicato sulla rivista Cancer, chi ha subito un numero elevato di radiografie ai denti ha maggiori possibilità di ammalarsi di cancro al cervello.

“Anche se le radiografie sono necessarie in molti casi, questi dati suggeriscono che e’ meglio ricorrervi moderatamente per non inficiare la salute dei pazienti”, ha detto Elizabeth Claus della Yale University School of Medicine di New Haven. L’autrice della ricerca e il suo team hanno analizzato le cartelle di 1.433 pazienti ammalati di eta’ compresa tra i 20 e i 79 anni tra il maggio 2006 e il 2011. Gli individui che hanno riferito di aver effettuato gli esami radiografici su base annua o piu’ frequentemente hanno avuto da 1,4 a 1,9 volte in piu’ di probabilita’ di sviluppare un meningioma. Gli individui che hanno riferito di aver effettuato esami panorex  piu’ volte nell’arco di dieci anni hanno avuto un rischio 4,9 volte maggiore di sviluppare meningioma.

Non bisogna però generare allarmismo: i ricercatori hanno infatti osservato che “oggi i pazienti che controllano i propri denti sono esposti a basse dosi di radiazioni rispetto al passato”. Tuttavia questo studio offre un’occasione per riflettere su un uso piu’ moderato delle radiografie. Il consiglio è di effettuare per i bambini una radiografia massimo ogni due anni e per gli adulti una ogni 2-3 anni.

A cura di Silveria Conte.

Articoli correlati:

-Arrivano le radiografie in 3D


Tag:, , , ,