alzheimerLa ricerca è sulla strada di un vaccino salva memoria per i malati di Alzheimer. Sembra infatti che la somministrazione prolungata di immunoglobulina umana sia efficace nel prevenire la malattia. E’ quanto emerge da una ricerca condotta da un team di scienziati del Mount Sinai School of Medicine di New York.

Il morbo di Alzheimer è una patologia neurodegenerativa che colpisce oltre cinque milioni di persone in tutto il mondo, rappresentando la principale causa di demenza negli anziani. L’immunoglobulina umana per via endovenosa (IVIG) potrebbe dunque aiutare tantissime persone, anche se non si tratta di una assoluta novità.

La differenza è oggi nella scoperta che la somministrazione prolungata, basata su una dose di immunoglobulina 5-20 volte inferiore alle dosi equivalenti utilizzate nei pazienti con malattia di Alzheimer, e’ efficace ad attenuare la malattia nonche’ a favorire la plasticita’ sinaptica.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Dormire di più e meglio riduce il rischio Alzheimer


Tag:, , ,