malariaI ricercatori, coordinati dalla St George University of London, lanciano un allarme: il farmaco piu’ efficace contro la malaria, che uccide un milione di persone all’anno, in un futuro prossimo potrebbe non funzionare piu’.

I ricercatori hanno infatti scoperto che i parassiti della malaria (plasmodi) stanno sviluppando una crescente resistenza all’arthemeter, uno dei derivati dell’artemisina, il farmaco piu’ efficace contro la malattia.

I derivati dall’artemisina usati in terapie combinate con altri farmaci (ACT, Artemisin-based Combination Therapy) sono attualmente somministrati in circa 300 milioni di dosi annue. Sarebbe proprio l’uso crescente e non corretto di questo tipo di terapie a indurre la selezione di plasmodi resistenti all’artemether.

“Lo sviluppo di nuovi farmaci – afferma Anna Tramontano, direttrice del Gruppo di Biologia Computazionale – e’ di primaria importanza, ma e’ anche fondamentale saperne di piu’ su come le artemisinine funzionano per poter adattare le terapie ACT in modo che siano efficaci il piu’ a lungo possibile”.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-In arrivo un nuovo farmaco per combattere l’epatite


Tag:, , , ,