tavianiSono ancora i fratelli Taviani, che dopo aver incantato il festival di Berlino, si aggiudicano con ‘Cesare deve morire’ sia il David al miglior film che quello migliore regia. Il premio come migliore regista esordiente è andato invece a Francesco Bruni per il film ‘Scialla!’. Migliore sceneggiatura a Paolo Sorrentino e Umberto Contarello per il film ‘This must be the place’, che comunque si aggiudica 6 riconoscimenti.

Per quanto riguarda gli attori, i principali premi sono andati entrambi a due interpreti stranieri (il regolamento dei David lo prevede, a patto che nel film l’attore in questione parli italiano): migliore attrice protagonista è stata giudicata la cinese Zhao Tao per il film ‘Io sono Li’ di Daniele Segre e il David al migliore attore protagonista è andato al francese Michel Piccoli per il film ‘Habemus Papam’ di Nanni Moretti.

Il David alla migliore attrice non protagonista è andato a Michela Cescon per il film ‘Romanzo di una strage’ di Marco Tullio Giordana. Quello al miglior attore non protagonista a Pierfrancesco Favino per lo stesso film. Entrambi, oltre al regista, hanno voluto dedicare il premio commossi a Licia Pinelli, la vedova del ferroviere anarchico Giuseppe Pinelli.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati.

-A Berlino trionfano i fratelli Taviani


Tag:, , , , ,