donazione organiNei primi 4 mesi del 2012 e’ aumentato il numero di donatori e il numero assoluto dei trapianti.  E’ questa la buona notizia che emerge dal report presentato ieri mattina nel corso di un incontro al ministero della Salute.

Nel primo quadrimestre si e’ infatti registrato un aumento dei donatori per milioni di abitante (erano 21,9 nel 2011 mentre sono 23,7 nel 2012). “Un dato molto positivo, il piu’ alto di sempre in Italia e di gran lunga migliore della media Ue (16.9)”, ha spiegato il direttore del Centro Nazionale Trapianti, Alessandro Nanni Costa. Diminuisce, inoltre, del 2,1% la percentuale di opposizione, e aumenta il numero assoluto dei trapianti, che si attesa nei primi 4 mesi del 2012 sulle 3091 unita’, inclusi i combinati.

Nello specifico e’ aumentato il numero dei trapianti di rene (1688 contro 1542) e di fegato (1071 contro 1019), mentre il numero di trapianti di cuore ha subito un leggero calo (233 contro 278). Stabili, infine, sono risultate le liste di attesa.

E per l’ottavo anno consecutivo la Toscana si conferma la regione piu’ generosa in fatto di donazione di organi e tessuti.

In Toscana, i tempi di attesa medi stimati per i pazienti in lista continuano ad essere inferiori rispetto a quelli medi nazionali: rene: 2 anni e mezzo in Toscana, 3 la media nazionale; fegato: 6 mesi in Toscana, 2 anni media nazionale; cuore: 15 mesi in Toscana, quasi 2 anni e mezzo media nazionale; polmone: poco meno di un anno in Toscana, 1.8 anni la media nazionale; pancreas: 2 anni e mezzo in Toscana, oltre 3 anni media nazionale.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-La volontà di donare gli organi verrà scritta sulla carta d’identità


Tag:, ,