pennichellaUno studio dell’ Universita’ di Reading (Regno Unito) e che verrà presentato a Milano in questi giorni, ha dimostrato che la “pennichella” dopo pranzo è dannosa per la salute.

”Lo studio mostra – spiega Catapano, professore dell’ Universita’ di Milano – che un’ora dopo il pranzo si ha un picco di trigliceridi, che vanno dal 30 al 300% dei valori a digiuno, che e’ dovuto agli acidi grassi liberi che vengono rilasciati dal tessuto adiposo, e che contribuisce a provocare un maggior rischio di malattie cardiache e problemi coronarici“.

U n problema che si acuisce se dopo pranzo ci si dedica al classico riposino. ”Si e’ visto che le persone sedentarie hanno picchi piu’ alti – aggiunge il professore – Chi invece fa almeno una camminata a passo svelto di 30 minuti al giorno (deve essere un esercizio aerobico, basato sulla durata e sulla resistenza, non sulla potenza muscolare) ha picchi meno alti di trigliceridi.

Non solo, ma una moderata attivita’ fisica dopo il pranzo (in luogo della pennichella) migliora i fattori di rischio associati alle malattie cardiovascolari. Questo vale – conclude – soprattutto per gli individui obesi o sovrappeso”.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Una community on line per chi soffre di narcolessia


Tag:, , , , ,