sfilata uomoLa moda, il made in Italy e la passione per l’Africa sono stati i protagonisti dell’atteso defilé della collezione di Stefano Ricci, allestito nel corridoio di Ponente della Galleria degli Uffizi. Dopo il Louvre anche il museo degli Uffizi apre dunque per la prima volta le sue sale ad una sfilata di moda.

Una passerella di 80 metri per festeggiare i primi 40 anni dell’azienda (Ricci ha ricevuto ieri il premio Pitti Immagine) e al tempo stesso per celebrare Firenze e la sua tradizione artigianale.

La particolarità sta nell’omaggio all’Africa, una terra che è stata fonte d’ispirazione, per questo Ricci ha invitato a Firenze otto guerrieri Masai, giunti dalla Tanzania per testimoniare gratitudine alla famiglia toscana che da anni è impegnata nei progetti di tutela di quelle aree.

In passerella uomini dai 30 ai 50 anni in eleganti doppiopetto, tessuti cachemere e seta, morbidi giubbotti e gilet in coccodrillo, denim, sacche in tessuto, sportswear in seta. Poi alcuni capi in stile safari, con sahariane e completi nei toni della terra.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Valentino spegne 80 candeline


Tag:, , , , , , ,