RicercatoriLa notizia che il trapianto di midollo osseo potrebbe curare l’emofilia di tipo A arriva dal Dipartimento di Scienze della Salute di Novara. Un team di ricercatori ha infatti recentemente scoperto come questo abbia un potente effetto terapeutico su questa patologia, grazie alla produzione di una particolare proteina.

L’emofilia A, infatti, e’ una malattia ereditaria caratterizzata da una grave insufficienza della coagulazione del sangue, dovuta alla carenza o alla ridotta funzionalità di una delle proteine della coagulazione.

Grazie anche a tecniche di analisi piu’ sensibili sorte negli ultimi anni, il gruppo di studiosi ha effettuato un trapianto di midollo osseo di topi sani su topi emofiliaci, nei quali hanno riscontrato la attivita’ della proteina FVIII. E anche piccole dosi di FVIII funzionante hanno dimostrato di poter diminuire il rischio di sanguinamento in modo sostanziale.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Uno studio rivoluzionario per i casi di emofilia grave


Tag:, , ,