mal di testaIn Italia la cefalea cronica colpisce sempre più persone, diventando una vera e propria malattia invalidante e soprattutto molto costosa. La cefalea è diventata infatti la principale causa di disabilita’ e di utilizzo dei servizi, consumando l’80% circa dell’intera spesa sanitaria di area.

Il costo stimato (diretto e indiretto) si aggira sui 6 miliardi di euro l’anno. E’ quanto denuncia Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali che ha stilato la ”Linee guida nazionali di riferimento per la prevenzione e la terapia della cefalea nell’adulto”. Obiettivo, si legge nel rapporto, ”fornire supporto alle Regioni e tramite loro, ai cittadini, per attuare la necessaria coerenza fra livelli essenziali previsti ed effettiva accessibilita”’. In sostanza una guida per cure che evitino gli sprechi di risorse. La cefalea rappresenta, infatti, circa il 5% delle visite per le cure primarie ed il 30% delle visite specialistiche neurologiche.

Numerosi studi hanno dimostrato che l’emicrania colpisce circa il 15-18% delle donne e il 6% degli uomini nel corso della vita, con un picco di prevalenza nel periodo di maggiore produttivita’, tra i 25 ed i 55 anni, tanto che l’Oms l’ha inserita tra le 20 patologie piu’ invalidanti per le donne tra i 15 e i 45 anni.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Impacchi ed esercizi per combattere il mal di testa


Tag:, , , ,