bambini mareSe i vostri bambini presentano arrossamenti e vesciche o bolle soprattutto nelle zone del corpo lasciate scoperte, come viso, collo e mani, potrebbe trattarsi di impetigine, un’infezione batterica abbastanza comune soprattutto fra i più piccoli.

E’ questa, secondo il dottor Corrado Angelo,Dirigente U.O.S. malattie rare e dermatologia pediatrica dell’Istituto dermopatico dell’Immacolata (Idi) una delle malattie da tenere maggiormente sotto controllo in spiaggia. ”

“Si tratta di una patologia contagiosa- spiega Angelo- che va curata ricorrendo a uno specialista non appena si manifesta. Il ‘ fai da te’ in questi casi puo’ essere dannoso mentre al contrario una terapia topica prescritta dal dermatologo, anche localizzata, puo’ risolvere il problema senza ricorrere alla terapia antibiotica per via orale”.

Le regole generali di prevenzione dell’infezione sono quelle ” del buon senso”‘ come una detersione quotidiana e l’abitudine a fare la doccia dopo il contatto con l’acqua salata del mare. Nei bimbi poi d’estate c’e da fare anche attenzione alle punture d’insetto: ” E’ bene provare a evitare che il bambino si gratti in modo da impedire l’impianto dei batteri e la diffusione dell’infezione”. “Occorre cautela- è la conclusione – bisogna ricordare di non esporsi nelle ore piu’ calde del giorno, di ricorrere a una protezione solare e soprattutto di riapplicarla ad ogni bagno in mare”.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Le ciliegie prevengono le infezioni urinarie


Tag:, , , , , , , ,