faoPromuovere un’alimentazione sostenibile e la biodiversita’ del cibo e’ fondamentale al fine di migliorare la salute umana e quella del pianeta. Almeno questo e’ quanto afferma uno studio congiunto Fao/Bioversity pubblicato pochi giorni fa.

“Nonostante i notevoli passi avanti fatti dall’agricoltura negli ultimi tre decenni, appare chiaro a tutti che i sistemi alimentari e le diete continuano a non essere sostenibili”, ha detto Barbara Burlingame, esperta Fao della Divisione Nutrizione e Protezione del Consumatore, nella prefazione del libro Diete sostenibili e Biodiversita’.

“Se da una parte vi sono al mondo 900 milioni di persone che soffrono la fame – ha aggiunto l’esperta – molte di piu’ sono quelle sovrappeso o obese, e si stima che circa due miliardi soffrano di carenza di micronutrienti come vitamina A, ferro, o iodio“.

Il problema rende urgente affrontare la questione della qualita’ dei sistemi agricoli e alimentari. Le diete povere sono strettamente connesse con l’aumento di malattie non trasmissibili come il diabete e le affezioni cardiovascolari.

L’alto impiego di mezzi di produzione industriali in agricoltura ed i trasporti su lunghe distanze hanno reso poi i carboidrati raffinati e i grassi abbordabili dal punto i vista dei costi e disponibili in tutto il mondo.

Questo ha portato a una semplificazione delle diete e a fare sempre piu’ affidamento solo su un numero limitato di alimenti energetici, privi di nutrienti di qualita’, con una pesante impronta ecologica in termini di carbonio e consumo di risorse idriche. Per altro questi tipi di cibi vanno anche a scapito del sapore, della diversita’ e della tradizione gastronomica e culturale locale

“Le diete sostenibili consentono un consumo di cibo con una minore impronta ecologica in termini di risorse idriche e carbonio, promuovono la biodiversita’, aiutano a preservare cibi locali e tradizionali, con le loro numerose specie e varieta’ ricche dal punto di vista nutritivo”, ha aggiunto l’esperta FAO. “Esse contribuiscono inoltre alla transizione verso un’agricoltura e sistemi alimentari guidati ed attenti ai valori nutrizionali degli alimenti, oltre che intelligente sul piano climatico“, ha concluso.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Nasce un progetto per garantire la qualità del grano italiano


Tag:, , , , , , ,