ricetta-rossa1Ci vorrà del tempo per aggiornare i software, quindi nel frattempo la soluzione sarà quello di compilarle a mano. E’ questo l’invito del ministero della Salute che in una nota fornisce le indicazioni ai medici dopo il varo definitivo del decreto sulla spending review e sull’indicazione del principio attivo e non del nome del farmaco.

“In attesa che i sistemi informatici per la compilazione della ricetta on line e per la trasmissione dei relativi dati, vengano adeguati alle nuove norme con l’indicazione del principio attivo, i medici prescrittori – fa sapere il ministero – dovranno ricorrere ad una compilazione, parzialmente o totalmente manuale, della ricetta, a seconda del software di cui dispongono”.

La legge infatti, spiega il dicastero guidato da Balduzzi,”non prevede eccezioni alla immediata applicazione della nuova disciplina, non appena pubblicata in Gazzetta Ufficiale”. I sistemi informatici saranno “adeguati nel corso dei prossimi due mesi“.

Il lavoro di adeguamento è già iniziato in accordo tra Ministero della Salute, Aifa, Ministero dell’economia e della finanza, che gestisce il sistema Tessera Sanitaria, e Sogei. Il Ministero della Salute, conclude la nota, “darà conto nelle prossime settimane dello stato di avanzamento degli interventi di adeguamento dei sistemi informatici“.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

Con la spendig review il medico potrà prescrivere solo il principio attivo


Tag:, , , , ,