coccoUna ricerca dell’Athlone Institute of Technology di Dublino afferma che l’olio di cocco sarebbe in grado di contrastare l’insorgenza della carie. Le sostanze contenute nel frutto tropicale funzionerebbero da vero e proprio antibiotico naturale e potrebbero essere introdotte nei prodotti per la cura dentale.

Il team di ricercatori ha testato l’azione antibatterica dell’olio di cocco sia nel suo stato naturale che trattato con enzimi, in un processo simile alla digestione. Gli oli sono stati testati contro ceppi di Streptococcus mutans, batteri comunenemente presenti nella bocca i cui acidi sono una delle principali cause della carie. Gli scienziati hanno scoperto che l’olio di cocco modificato con enzimi inibisce fortemente la crescita della maggior parte dei batteri, inclusi gli Streptococcus mutans.

“La carie dentale e’ un problema di salute comunemente trascurato che colpisce il 60-90% dei bambini e la maggior parte degli adulti nei paesi industrializzati – ha detto Damien Brady, che ha guidato la ricerca – Incorporare l’olio di cocco modificato con gli enzimi nei prodotti per l’igiene dentale potrebbe essere una valida alternativa agli additivi chimici, in particolare per quanto funziona a concentrazioni relativamente cosi’ basse”.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Per tenerli in salute occorre lavare i denti almeno 2 volte al giorno


Tag:, , ,