fumo e adolescentiNeanche l’inasprimento delle sanzioni deciso dal recentissimo decreto Balduzzi sembra aver fatto cambiare idea ai più furbi: multe salatissime e sospensione della licenza non mettono paura a chi continua a vendere le sigarette ai ragazzini più che minorenni. 

In nove casi su dieci, come dimostra l’inchiesta dell’Adnkronos Salute girata a Roma con l’aiuto di una collaboratrice quattordicenne e una telecamera nascosta, i tabaccai hanno venduto tranquillamente le ‘bionde’ senza chiedere i documenti o fare troppe domande. Solo in un caso l’esercente si è fatto venire qualche scrupolo e ha chiesto l’età negando, successivamente, il pacchetto richiesto. 

Il decreto Balduzzi parla chiaro, per chi vende tabacco ai minori è prevista una multa che può variare da 250 a 1000 euro e in caso di recidiva la sospensione, per tre mesi, della licenza all’esercizio dell’attività. Inoltre il negoziante ha l’obbligo di chiedere un documento tranne quando è palesemente manifesta la maggiore età. In precedenza il divieto di vendita riguardava i minori di 16 anni.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Sigarette elettroniche: sono dannose per la salute


Tag:, , ,