fumo ragazziE’ allarme tra i giovanissimi che iniziano a fumare fin dall’adolescenza, compromettendo la propria salute. Ogni giorno quasi centomila giovani iniziano a fumare, e in Italia sono circa un milione e mezzo.

”La vita di un fumatore abituale – dicono gli esperti – e’ di circa 10 anni inferiore rispetto a quella di un non fumatore, e il consumo giornaliero di sigarette (circa 10) non si discosta da quello di un adulto. Dallo studio I-think emerge anche che, nonostante rimanga ancora bassa la percentuale di utilizzo, la sigaretta realizzata con cartine e tabacco trinciato, e’ quella che negli ultimi anni ha avuto il maggior incremento tra la popolazione giovanile (per il prezzo dimezzato rispetto al pacchetto dovuto anche alla piu’ bassa tassazione)”.

Il fumo, sottolinea lo studio, provoca ogni anno in Italia settantamila morti (il 15% del totale), attribuibili a malattie legate al consumo di tabacco, dall’enfisema alla broncopolmonite, con costi diretti per il Servizio Sanitario Nazionale che sono passati, ha detto Marino, da 4,217 miliardi del 2005 a ”circa 7 miliardi di euro nel 2011, rappresentando il 7% del budget complessivo, non poco, a maggior ragione in una fase di tagli”.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-A Roma 9 tabaccai su 10 vendono sigarette a minori


Tag:, , , ,