ricercaArriva un nuovo e semplice esame diagnostico, attraverso un test sul sangue, per la diagnosi precoce del tumore alla prostata e per evidenziare l’aggressivita’ tumorale.

Un nuovo marker consente infatti di discriminare meglio il tumore prostatico in pazienti con Psa elevato e permettere in tal modo di limitare il numero di biopsie non necessarie.

Si tratta del proPsa, ora disponibile presso il Servizio di Patologia Clinica dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, diretto da Laura Conti.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-I cani come ‘sentinelle’ per diagnosticare il tumore alla prostata


Tag:, , ,