anzianaUno stile di vita attivo aiuta a preservare la materia grigia nel cervello dei piu’ anziani e potrebbe ridurre il rischio di demenza e Alzheimer. I ricercatori hanno recentemente scoperto che uno stile di vita attivo puo’ influenzare la struttura del cervello. La ricerca ha coinvolto 876 adulti, di eta’ media 86 anni, provenienti dal Cardiovascular Health Study. La loro condizione mentale andava dalla normalita’, alla demenza da Alzheimer.

I fattori di attivita’ considerati sono stati sport ricreativo, giardinaggio, andare in bici, ballare, fare cyclette, etc. Tramite risonanza magnetica per immagini gli studiosi hanno scoperto che una maggiore spesa in termini di calorie era associata a maggiori quantita’ di materia grigia.

“La materia grigia include neuroni che sottendono ai processi cognitivi e ai piu’ alti processi cerebrali. Le aree del cervello che beneficiano di uno stile di vita attivo solo quelle che consumano la maggior quantita’ di energia e sono molto sensibili al danneggiamento”, ha spiegato Cyrus Raji, che ha condotto la ricerca.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Morbo di Alzheimer: arrivano le “pinzette molecolari”


Tag:, , ,