aspirinaL’uso regolare di aspirina (l’ acido acetilsalicilico) ridurrebbe l’incidenza del tumore al fegato piu’ diffuso – ‘il carcinoma epatocellulare’ – e nei pazienti che sono gia’ stati colpiti dalla neoplasia o da altre patologie epatiche croniche abbasserebbe comunque il tasso di mortalita’.

E’ quanto emerge da un nuovo studio americano condotto su oltre 300.000 partecipanti per 12 anni e pubblicato sul Journal del ‘National Cancer Institute’, che ha realizzato l’indagine.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Aspirina e ibuprofene riducono il rischio il cancro alla pelle


Tag:, ,