tumore-senoLa combinazione dell’anticorpo monoclonale pertuzumab con trastuzumab e chemioterapia a base di docetaxel prolunga in maniera significativa (34%) l’aspettativa di vita delle pazienti colpite da tumore al seno metastatico Her 2-positivo rispetto alla combinazione di trastuzumab, chemioterapia e placebo.

E’ il risultato di uno studio di fase III Cleopatra, presentato al San Antonio Breast Cancer Symposium (Sabcs) e pubblicato sul New England Journal of Medicine.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Un reggiseno intelligente per individuare i tumori alla mammella


Tag:, , ,