gravidanzaL’epidurale è un’anestesia parziale che permette alle donne di partorire senza provare dolore, poichè “addormenta” la parte inferiore del corpo e così la donna dovrà limitarsi a spingere per far uscire il bambino. Ad oggi l’anestesia epiduralenon è uniformemente assicurata da parte di tutte le strutture sanitarie e, soltanto, il 15% delle donne ne fa ricorso..

Entro il 31 dicembre però dovrebbe rientrare nei LEA (livelli essenziali di assistenza) che garantiscono la gratuità e la certezza di molti tipi di assistenza ospedaliera e di clinica, inclusa l’assistenza a chi soffre di malattie rare. Le donne italiane potranno quindi ricevere l’anestesia epidurale al momento del parto gratuitamente. L’epidurale sarà dunque una prestazione garantita dal Servizio Sanitario Nazionale come da Decreto Balduzzi. Tra gli aggiornament ci sono 110 nuove malattie e cinque patologie rare. Tra le patologie incluse anche la ludopatie.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Elisa aspetta il secondo bebè


Tag:, , ,