pollini allergieE se da fonte di allergia diventassero invece la cura per chi soffre di questo fastidioso disturbo? Stiamo parlando dei pollini, che sembrano avere un ruolo inaspettato e innovativo nel campo dei vaccini.

Il dottor Harvinder Gill della Texas Tech University e il suo staff  stanno mettendo a punto una “pillola” vaccino prodotta con il polline, il quale, liberato degli allergeni, può fare da veicolo dei virus del vaccino e farli arrivare a destinazione. Il dottor Gill fa intatti notare che il polline contiene un polimero che è in grado di sopravvivere sia agli acidi che agli enzimi contenuti nel nostro stomaco.

La possibilità di utilizzare un vaccino orale, di piccole dimensioni, è molto più semplice e pratica da sfruttare – anche perché la sua somministrazione non prevede la presenza di personale medico, e la persona può assumere da sé il rimedio, e in qualunque momento.
Partendo quindi da un’idea nata per i militari, l’uso dei pollini per veicolare i vaccini potrà facilmente essere esteso alla popolazione civile per migliorarne la diffusione e l’utilizzo.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-


Tag:, , , ,