pesce omega3Mangiare pesce in tarda età allunga la vita di almeno 2,2 anni e per vivere a lungo è bene consumare pesci ricchi di acidi grassi omega 3, almeno due volte la settimana. Questo il risultato di una ricerca condotta dalla Harvard school of public health e dalla Washington University.

Gli scienziati spiegano: “Gli anziani con maggiori quantità di acidi grassi omega 3 nel sangue, presenti soprattutto nei pesci grassi, vivono in media 2,2 anni di più rispetto agli altri e si può arrivare ad abbattere il rischio di mortalità fino al 27% e il rischio di morte per patologie cardiache del 35% mangiando pesce”.

Gli scienziati hanno infine individuato quanto e che tipo di pesce bisogna mangiare per garantirsi una vita longeva: pesci “grassi” come tonno, salmone, sgombro, aringhe, sardine e acciughe, almeno due volte alla settimana.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Mangiare pesce azzurro per allontanare l’ictus


Tag:, , , , ,