Molte persone di entrambi i sessi, anche se con un’incidenza maggiore nelle donne, soffrono per le gambe gonfie, stanche e doloranti, e ciò accade soprattutto con l’arrivo dell’estate. E’ possibile che possano presentarsi anche altre sensazioni, come quella di bruciore, prurito, formicolio con la eventuale comparsa di vene in superficie.

Molto spesso le cause di simili fastidi sono dovuti ad una insufficienza venosa, agli atteggiamenti errati quando ci sediamo che compromettono la circolazione sanguigna, al fatto di stare troppo tempo seduti o in piedi, all’obesità, all’ipertensione.

I rimedi per questi problemi sono innanzitutto quello di fare una sana ed equilibrata alimentazione, bere molta acqua, circa 1,5 o 2 litri al giorno, mangiare molte verdure, camminare a passo veloce per almeno una mezz’ora al giorno, infatti, l’attività fisica è molto importante per diminuire la fiacchezza degli arti inferiori.

Vi sono anche integratori alimentari che è possibile assumere per limitare la percezione di fatica e di stanchezza delle gambe, verosimilmente si può ottenere un alleggerimento e un sollievo del senso di gonfiore sdraiandosi su un divano alzando le gambe su un cuscino per facilitare la circolazione del sangue.

E’ importante non far uso di scarpe con tacchi troppo alti o troppo bassi come le ballerine, è quindi preferibile indossare calzature comode. Per chi ha qualche chilo di troppo e soffre di gambe gonfie è opportuno fare una dieta, limitando soprattutto l’assunzione di sale che favorisce la ritenzione idrica.

E’ necessario dire che simili disturbi sono dovuti in primo luogo ad una predisposizione genetica e facilmente tali fastidi possono presentarsi in gravidanza.

di Ilaria Musetta

 


Tag:, , , ,