Molte persone hanno problemi di acne, quale malattia infiammatoria della pelle che soprattutto colpisce in età adolescenziale, e può riguardare in particolar modo parti del corpo come il viso, il petto e le spalle. L’acne comporta effetti negativi sul piano estetico e problematiche riguardanti l’umore e la salute emotiva e quindi allo stesso tempo incide sulla qualità di vita. Tale disturbo è dovuto sia ad una predisposizione genetica, sia ad uno
scompenso ormonale, ma è da dire che anche una scorretta alimentazione può favorire il formarsi dell’acne. Pertanto è utile seguire una dieta sana ed equilibrata, come quella mediterranea, ricca di alimenti come la frutta, i legumi e le verdure, questo è quanto emerge da uno studio effettuato dall’università di Roma, Facoltà di Farmacia e Medicina.
Inoltre alimenti come il pesce riducono la possibilità di soffrire di simile fastidio, mentre occorre evitare il latte in particolare sia quello parzialmente scremato sia quello scremato perché favorirebbero la produzione di sebo.
Ciò che scatena il presentarsi del disturbo è quindi un maggior apporto glicemico che determina un aumento della secrezione delle ghiandole sebacee, pertanto un rimedio è la corretta alimentazione che svolge una funzione protettiva di tale disturbo.
di Ilaria Musetta


Tag:, , , ,