L’acquisto del fondotinta appare sempre “un’impresa”, infatti non è semplice capire quale meglio si addice al proprio colorito, se comprarne uno tendenzialmente più scuro o più chiaro. Occorre fare delle prove prima, in genere si può applicare un leggero strato di fondotinta sulla mano anche se è più consigliabile spalmarlo direttamente sul viso proprio per avere un’idea certa dell’acquisto.
E’ utile fare diverse applicazioni per capire quale sia più adatto alla nostra carnagione.
Di sicuro un fondotinta che sia troppo scuro e che si allontani in modo tropo eccessivo dal colore della nostra pelle non è l’ideale, né tantomeno un colore che sia troppo chiaro tale da renderci pallide certamente non sarà quello giusto, infatti è necessario acquistare quello che ci appare più idoneo, che ci dona quella lucentezza e quella omogeneità del colore e che sia tono su tono.

Il fondotinta è alla base di tutto per ottenere un make-up perfetto.

Ci sono differenti campioni di fondotinta, ed è anche per questo che l’acquisto risulta complesso, infatti, oltre a dover scegliere la tonalità, bisogna decidere anche il modello.

 

Vi sono diversi tipi:

 

Fondotinta fluido: può essere utilizzato per tutti i tipi di pelle, e generalmente è confezionato in bottigline di vetro o plastica, ed è possibile distenderlo sul viso con una apposita spugnetta;

Fondotinta cremoso: meno adatto per pelli grasse, ed ha un effetto coprente data la sua compattezza e consistenza cremosa. E’ possibile ritrovarlo in vasetti e si può applicare con comode spugnette;

Fondotinta in polvere: che dona un effetto opaco, sconsigliato per pelli secche;

 

In particolare bisogna ricordare che anche l’applicazione è importante per ottenere un risultato perfetto ed omogeneo, di sicuro nessuna vorrebbe un fondotinta a chiazze, cosa che può accadere se non si fa attenzione e se non ci si serve di una luce adatta.

E’ comodo distenderlo con le dita, ma anche una spugnetta in lattice può essere utile.

di Ilaria Musetta


Tag:, ,