La sigaretta elettronica ha avuto una larga diffusione, ha spopolato tra la gente offrendo la convinzione che il suo utilizzo possa far perdere il vizio del fumo. Ma la verità è che si tratta solo di una falsa concezione.
Molte persone si chiedono se la sigaretta elettronica faccia male, la risposta è si.
E’ stata infatti aperta un’inchiesta che ha rivelato la pericolosità della e-cig.
La denuncia è stata effettuata dal settimanale il Salvagente il quale ha richiesto al dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II di Napoli di effettuare delle analisi con il quale sono stati rinvenuti contenuti cancerogeni all’interno dei liquidi utilizzati nelle sigarette elettroniche, come piombo, arsenico, cadmio, cromo i quali sono altamente tossici. Devono essere compiuti controlli urgenti per la tutela dei consumatori, e di ciò se ne occupano il Ministero della Salute e i Nas. Nel frattempo i negozi, rivenditori delle e-cig, continuano a spuntare come funghi, il consiglio è smettete di fumare!

Si tratta di una situazione priva di regolamentazione e di controlli, nelle e-cig è possibile che si possa ritrovare di tutto, in alcuni liquidi sono infatti stati rinvenuti quantitativi di arsenico molto elevati. Nessuno è in grado di stabilire gli effetti negativi che una simile quantità di elementi tossici possa causare al corpo umano, pertanto si tratta di una circostanza fuori controllo. Per il momento l’unica cosa certa è che vi è stato il divieto di utilizzo di tali sigarette nelle scuole.

di Ilaria Musetta


Tag:, , , , , , , , ,