Molte persone soffrono di ansia, ovvero una situazione di malessere causata da eventi negativi della vita che comportano una condizione di disagio a cui si collega uno stato di paura. Oggi è stata scoperta una nuova cura per poter porre rimedio a questo disturbo,  e ciò è stato reso noto sulla rivista Nature Neuroscience, secondo cui un gruppo di ricercatori dell’Università di Vanderbit dell’ Institute of Chemical Biology degli Stati Uniti, ha effettuato degli esperimenti sui topi di laboratorio scoprendo che gli inibitori dell’enzima Cox-2 possono in qualche modo attenuare l’ansia e non comportare effetti gastrointestinali. Si tratta quindi della creazione di una soluzione, la quale è rivolta alla stimolazione di endocannabinoidi naturali, ovvero molecole che sono in grado di attivare ricettori nel cervello capaci di porre fine allo stress e all’ansia. Tale esperimento potrebbe portare alla creazione di farmaci utili a porre rimedio a tale stato di malessere. Tutti gli altri farmaci in genere usati per placare tale sofferenza portano ad altri problemi come quelli gastrointestinali e cardiovascolari, ed infine possono comportare anche dipendenza e problemi di astinenza.

di Ilaria Musetta


Tag:, , , , , , ,