Vi siete mai chiesti perché è importante tenere pulito lo schermo dei propri smartphone o tablet? Non è per un motivo estetico, ma è per tutelare la nostra salute. Ebbene si, far scorrere le dita sullo schermo, ovvero come quando il polpastrello apre un’applicazione e poi con due dita si ingrandisce un’immagine, è in queste occasioni che si trasmettono batteri, in quanto è risaputo le mani non sono sempre pulite. A mostrare come tutto ciò sia indice di infezioni per la salute umana, è un recente studio dell’American Journal of Infection Control, il quale dimostra come gli schermi di smartphone e tablet, ovvero il 15% dei campioni analizzati hanno presentato Staffilococco Aureo e Clostridium Difficile, quindi sono pieni di batteri compresi quelli patogeni. La ricerca ha voluto mostrare come i dispositivi touchscreen siano la culla per i batteri, giungendo quindi al risultato che è opportuno pulire lo schermo con un apposito panno in microfibbra umido, almeno una volta giorno, questo per poter eliminare la maggior parte dei batteri, mentre, per quelli che vogliono essere sicuri di averli eliminati tutti, è necessario utilizzare dei detergenti per la pulizia, a base di alcool.
di Ilaria Musetta


Tag:, ,