Da uno studio fatto dalla Società Europea sulla Contraccezione (Esc) su un campione di donne tra i 20 e i 30 anni  in 17 nazioni su 9mila donne, di cui quasi 500 in Italia, emergono dati allarmanti sulla circolazione di falsi miti della contraccezione. Infatti  un terzo delle giovani europee pensa che sia impossibile rimanere incinta alla prima esperienza sessuale, una su dieci che basti un bacio e il 7 per cento che la Coca Cola abbia proprietà spermicide. Inoltre per il 31 per cento delle giovani italiane, ad esempio, il coito interrotto rappresenta un sistema contraccettivo efficace. Solamente il 16 per cento dice di sentirsi informata sui metodi contraccettivi, una su cinque non ha mai parlato con il medico di questi argomenti. Il risultato: ancora troppo aborti tra le giovanissime e troppe gravidanze inaspettate.  Il presidente della Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo) spiega che “manca l’informazione, sia dal punto di vista medico che sociale. Per questo stiamo elaborando un progetto da presentare al ministro Giannini per far entrare il tema stabilmente nel curriculum scolastico già alle medie, formando anche gli insegnanti”.


Tag:, , , , ,