Arriva  il “bruco robotico”  per  la colonoscopia in maniera soft. E’ una e propria innovazione, per la diagnosi del tratto gastrointestinale,  che evita infezioni e perforazioni e si comanda con un joystick.  Questo bruco robotico, ribattezzato ‘Endotics‘ (nome che deriva dalla fusione tra “ENDOscopia” e “roboTICS”)  è stato sviluppato dal  progetto di un’azienda spin off della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Era Endoscopy. L’esame è diventato molto meno invadente e indolore grazie al suo meccanismo di “tira e molla”, mediante un sistema di ancoraggio posto vicino alla sua testa e alla sua coda, con la capacità di allungare ed accorciare la parte centrale. Inoltre, è monouso così da evitare la possibilità di contaminazione, legata all’utilizzo degli strumenti tradizionali.


Tag:, , ,