Le donne in gravidanza deve stare alla  larga dai pesticidi, dato che il futuro nascituro ha più probabilità che sia a rischio autismo. Lo studio arriva dall’Istituto Uc Davis Mind della California, più precisamente dalla  ricercatrice Irva Hertz Picciotto, docente presso il Department of Public Health Sciences dello stesso istituto. La correlazione tra pesticidi e future mamma emergerebbe da degli  effetti venefici provocati nell’organismo della donna gravida da pericolosi organofosfati come acefato, clorpirifos e diazinone. In particolare, il clorpirifos provocherebbe i danni più consistenti specie qualora l’esposizione allo stesso avvenisse a partire dal terzo mese di gravidanza. Nello specifico l’ esposizione a questi tipi di pesticidi  può provocare anomalie nei meccanismi cognitivi del bebè, provocando disturbi in grado di ripercuotersi sulle aree cerebrali che regolano l’umore, le interazioni sociali, i comportamenti e l’apprendimento del bambino.


Tag:, , , , ,