I numeri sono al di poco impressionanti, secondo l’ultimo bollettino al 30 giugno dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), il virus ha colpito circa 759 persone di cui 467 sono morte dal 10 luglio. La stessa Organizzazione ha segnalato, inoltre,  altri 44 casi di contagio 21 dei quali sono morti arrivando a 559.  Le regioni Guinea, Liberia e Sierra Leone sono state decimate. Nonostante  quel che accade, ancora molte persone , abitanti delle regioni dell’Africa Occidentale, sembrano pensare  che l’Ebola non esista. L’OMS ha attivato anche delle campagnie di informazione, dato che ad alimentare questo focolaio senza precedenti sarebbero anche delle abitudini tradizionali, come quello funebre di lavare il parente deceduto. “L’epidemia è fuori controllo” dichiara preoccupato Bart Janssens, direttore operativo di “Medici senza frontiere”. Quest’ultima si troverebbe in molte difficoltà nonostate i 300 operatori nelle regioni sopra citate.


Tag:, , , , , ,