I casi di celiachia (l’intolleranza al glutine) aumenterebbero per le nuove generazioni fino a 5 volte in più  negli ultimi 25 anni per i bambini. Tale malattia, secondo lo studio italiano, pubblicato sul Journal of Pedriatic Gastroenterology and Nutrition, con il titolo, The New Epidemiology of Celiac Disease, si è spostato dal continente americano e europeo ad altre zone del globo. La risposta è sicuramente da ritrovare nello spostamento delle popolazioni e il suo aumento nei fattori ereditari, magari all’interno dello stretto nucleo familiare con presenza di  patologie di irritabilità intestinali e similari.“Tuttavia è verosimile supporre che un significativo cambiamento nelle abitudini di dieta e le componenti ambientali giochino un forte ruolo e soprattutto i modelli di alimentazione infantile influenzano lo sviluppo di celiachia in lattanti con familiarità celiaca”, dichiara il Professor Carlo Catassi. Da ricorda che i sintomi della celiachia nei bambini sono: diarrea, arresto della crescita, vomito, scarsa massa muscolare, eccessiva magrezza ecc.


Tag:, , , , , , , , ,