Uno studio pubblicato su Science Traslational Medicine da un team del Cedars-Sinai Heart Institute di Los Angeles ha sperimentato un pacemaker biologico sui suini. Praticamente questi animali hanno subito un’ iniezione di  un gene, ottenuto dalle loro stesse cellule cardiache, che stimola le cellule staminali controllando il battito cardiaco, ed è incredibilemente piccolo. Con questa operazione nessuna parte estranea o metallica sarà impiantato nel corpo. Lo studio è ancora agli inizi si lavora per renderlo meno invasivo e sostenibile  possibile, ma le promesse della riuscita sono davvero ottimiste.


Tag:, , ,