Abbiamo da sempre studiato che gli alberi non si abbattono, che sono considerati i “polmoni verdi”, e che in città ci vorrebbero più parchi giochi con aiuole e prati. Ma gli alberi salvano la vita e secondo gli scienziati dell‘US Forest Service Northern Research Station, ne salverebbero più di 850, con prevenzione di 670.000 episodi di sintomi respiratori acuti , questo perchè gli alberi contribuiscono a rendere l’aria più pulita nel mondo del 1% l’anno e anche se la percentuale sembra irrisoria in cifre si traduce in 7 miliardi di dollari circa annuali, per spese sanitarie , ricoveri e medicine. Questo forse no non lo sapevamo. La funzione ,poi, di “polmoni verdi” sta nel fatto che assorbono veleni e sostanze tossiche e li trasformano in aria pulita, questo è il motivo della loro necessaria e bisognosa presenza in città, anche perchè è in città che i loro benefici si notano di più rispetto alla campagna, come spiega lo studio pubblicato su Environmental Pollution. Nello specifico è in città, dove maggiori sono gli scarichi delle auto, che contribuiscono ad inquinare l’aria  con biossido di azoto, ozono, anidride solforosa e particolato, che vengono neutralizzate laddove la presenza di alberi è maggiore e di conseguenza si abbasserebbero, maggiormente,  il numero di casi di cancro al polmone, i problemi cardiaci e quelli neurologici.


Tag:, , , , , , ,