Delle sigarette elettorniche hanno detto praticamente tutto, hanno viaggiato tra alti e bassi, ma la risposta certa arriva dallo  studio condotto dalla Queen Mary University of London e pubblicato sulla rivista scientifica Addiction e cioè che le e-cig sono molto meno dannose delle sigarette tradizionali  sia per chi le fuma, sia per chi ne respira involtariamente il suo fumo. Il  professor Peter Hajek autore dello studio insieme alla sua equipe  londinese ha rilevato che “l’evidenza attuale è chiara: le sigarette elettroniche dovrebbero essere autorizzate a competere sul mercato con le sigarette convenzionali, commenta il prof. Hajek . Gli operatori sanitari possono consigliare i fumatori che non sono disposti a cessare con l’uso delle nicotina di passare alle e-cig. I fumatori che con i trattamenti attuali non sono riusciti a smettere possono anche trarre beneficio dal passaggio alle sigarette elettroniche”. La loro sostituzione  con le bionde tradizionali porterebbe effetti positivi come la riduzione di morti legate al cancro, prima conseguenza del vizio del fumo ed  effetti collaterali come problemi cardiaci e ictus, quindi secondo i ricercatori le e-cig dovrebbero avere regole meno rigorose rispetto a quelle del tabacco, anche se un loro smisurato elogio è alquanto avventato.

 


Tag:, , , , , , , ,