Un gruppo di scienziati americani del Massachusetts General Hospital  capitanati da Rudolph Tanzi e dal suo collega Doo Yeon Kim ha ricreato, in laboratorio,  le tipiche cellule della malattia dell’Alzheimer.  Gli scienziati hanno  fatto crescere alcune cellule cerebrali dotate di geni per sviluppare la patologia in un gel all’interno di una piastra di Petri, che in breve tempo ha permesso di creare delle connessioni neurali che ha sviluppato prima le placche amiloidi, causate dall’accumulo di proteine, e poi gli ammassi neurofibrillari tipici della malattia che, invece, nei topi non si formano. Adesso sarà possibile testare in breve tempo e in termini economicamente bassi i  moltissimi farmaci, circa 1200, presenti sul mercato. Secondo Tanzi :”questo non sarebbe possibile nei topi, anche solo per il fatto che ogni molecola richiederebbe un anno per essere testata”.


Tag:, , , ,