Negli ultimi trent’anni l’aspettativa di vita femminile si è andata via via assottigliando rispetto a quella maschile e ad oggi parliamo di una distanza di soli 3,8 anni in più per le donne, questo secondo uno studio britannico condotto dall’Office for National Statistics.  Ma tutto questo da cosa è dovuto? La donna moderna oltre che a lavorare di più è più stressata dal lavoro,  dall’ansia di fare carriera e soprattutto è diventata più viziosa, ha cioè ereditato dal suo compagno più vizi come fumo e alcool, che si sa non sono affatto un toccasana per la salute, infatti si trascura di più, mentre proprio la sua metà maschile , al contrario, sta imparando a curarsi di più, dal cibo alla forma fisica ed estetica e condivide con la moglie lo stress di portare a casa lo stipendio, quindi si ritrova più alleggerito di responsabilità. Da ciò se ne deduce che la donna, ha pagato caro la questione emancipazione, in termini di aspettativa di vita,  caricandosi di altri impegni oltre alla casa e ai figli. Ma non bisogna dimenticare che le donne, a differenza dei signori uomini, sono state create per essere multitasking e attivano la funzione ogni giorno.


Tag:, , , , , , ,