I benefici del cioccolato sono davvero molteplici non c’è che dire, che ci aiutasse a essere di buon umore è accertato, ma che facesse bene anche alla nostra memoria questo è davvero sorprendente. Secondo i ricercatori  del Columbia University Medical Centre, negli USA, la fava di cacao avrebbe delle proprietà antiossidanti,  in grado di stimolare le attività cerebrali contro i danni provocati dalla demenza, per il suo contenuto di flavonoidi. La ricerca è stata condotta su 37 partecipanti  di età compresa tra i 50 e i 69 anni. A tutti è stata somministrata una tazza di cioccolata calda al giorno per tre mesi: a metà di loro con un elevato contenuto di flavonoidi del cacao e agli altri con una concentrazione scarsa. Ebbene  il primo gruppo ha impiegato meno tempo nei test cui sono stati sottoposti. Il Dr. Scott A. Small, tra gli autori dello studio: “Se uno dei partecipanti aveva all’inizio dello studio la memoria tipica di un sessantenne, dopo tre mesi quella stessa persona mostrava le capacità mnemoniche tipiche di un trentenne o di un quarantenne”. Inoltre gli studiosi spiegano: “La perdita di memoria è inevitabile con l’età, ma chi ha assunto più flavonoli ha dimostrato di avere un afflusso sanguigno maggiore nella zona del ‘giro dentato’ dell’ippocampo, dove si formano le nuove cellule e si formano i ricordi”. Ma, gli stessi,  sconsigliano  di iniziare a mangiare cioccolato di ogni tipo, dato che il discorso vale solo per quello contenente alte percentuali di cacao. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature Neuroscience.

 


Tag:, , , , , ,