Addio pungidito e attese per avere il responso della glicemia, arriva FreeStyle Libre un sensore da indossare sui vestiti e le persone affette da diabete potranno misurare il livello di glicemia in un secondo. E’ composto da un sensore da indossare e da un lettore. Il sensore, grande quanto una moneta da 2 euro, si applica sulla parte posteriore del braccio. Questo strumento memorizza e monitorizza giorno e notte i livelli di glucosio nel sangue e può essere indossato sempre anche durante l’attività fisica, rappresenta un valido aiuto anche per i controlli medici periodici a cui sono sottoposti i pazienti in cui tale malattie è più acuta.  Oggi secondo le stime della International Diabetes Federation ci convivono 382 milioni di persone nel mondo, di cui quasi 4 mln in Italia, e le proiezioni indicano un aumento del 20% entro il 2035. Salvatore Caputo, presidente di Diabete Italia, commenta: «Questo apparecchio soddisfa un bisogno importante, ancora insoddisfatto, delle persone con diabete. Basti pensare che in Italia per un diabetico su 2 la puntura del dito è un buon motivo per non testarsi, e che la maggioranza non misura regolarmente la glicemia, con il risultato che va incontro a crisi ipoglicemiche 3 volte di più di chi si controlla regolarmente e viene ospedalizzato il doppio delle volte, con un costo a carico del Servizio sanitario nazionale del 66% superiore».


Tag:, , , , ,