Arriva un app tutta italiana che aiuta le persone nella comprensione, nell’acquisto e nell’uso dei farmaci: Pharmawizard e il farmacista è servito nel vostro smartphone. L’applicazione si serve della Banca Dati del Farmaco e dagli Open Data del Ministero della Salute e può funzionare in diversi modi:

- se si digita il nome del farmaco si possono avere informazioni se un prodotto è di marca, equivalente o della stessa classe terapeutica, se serve la prescrizione o se rientra nella categoria di automedicazione;

- se si digita il sintomo di cui si soffre  si possono avere informazioni  sui medicinali da banco per disturbi passeggeri e di lieve entità (raffreddore, tosse, ecc.),

-  può aiutare a sapere la farmacia aperta più vicina-

- mette in rilievo le nozioni più importanti dei foglietti illustrativi,

- può aiutare a confrontare i prezzi dei medicinali di marca e quello del suo equivalente e tanto altro ancora.

“Lavorando come farmacista ho sperimentato in prima persona come spesso i clienti siano confusi in merito a medicinali e terapie e basandomi sulla mia personale esperienza mi sono detta: perché non creare un servizio per aiutare le persone a fare scelte più consapevoli e informate? Ho coinvolto esperti di tecnologia digitale, finanza e marketing per realizzare la mia visione; cosi è nato Pharmawizard”, spiega Luana Longo, fondatrice di Datawizard, società che ha creato Pharmawizard. “Oggi l’applicazione risponde al bisogno dei cittadini di essere informati sull’uso e consumo consapevole di un medicinale. Ma non ci fermiamo qui: la visione complessiva del nostro progetto è molto più ambiziosa e prevede – già dai prossimi mesi – la realizzazione di ulteriori funzioni a copertura di tutto il processo di scelta, acquisto e gestione del farmaco da parte del cittadino”.

 


Tag:, , , , , ,