Quando si dice “di amore si muore” è possibile e la conseguenza è pagata dalle donne. Ad affermarlo la ricerca condotta dalla Michigan State University e dall’Università di Chicago, guidata dai dottori Hui Lui e Linda Waite su circa 1200 coppie sposate che sono state sottoposte a vari test e il risultato è stato che laddove c’erano rapporti burrascosi, tradimenti e crisi il partner che subìva tradimenti e  alti momenti di tensione  si ammalava di patologie cardiache. Confrontando i vari casi è emerso che nella maggioranza dei casi ad essere colpite erano le donne più monogame e sensibili degli uomini. Quindi sarebbero tessuti cardiaci, coronarie, valvole i punti deboli in questi momenti così delicati e gli effetti aumenterebberoo con l’età e la qualità del rapporto. “La consulenza matrimoniale è focalizzata in gran parte sulle giovani coppie”, commenta Liu. “Ma questi risultati dimostrano che la qualità di un rapporto coniugale è altrettanto importante in età avanzata, anche quando una coppia è stata sposata da 40 o 50 anni”.


Tag:, , , , ,