Secondo uno studio della University of Pennsylvania Perelman School of Medicine  pubblicato poi  su Sleep , iniziare la propria giornata lavorativa a metà mattina migliorerebbe la qualità del sonno. Il motivo sta nel fatto che chi inizia a lavorare alle 6 del mattino è più mattutino dorme meno , mentre inizia tra le 9 e le 10 rispetta quelle che sono, secondo l’American Academy of Sleep Medicine le ore di sonno ideali cioè tra le  7 e le 9 ore. L’analisi è stata condotta su circa 125mila adulti sul sonno  le abitudini lavorative, registrate nelle indagini sull’uso del tempo in America condotte tra il 2003 e il 2011. Come ha spiegato il Dr. Mathias Basner, autore principale dello studio: “I risultati mostrano che per ogni ora trascorsa in più rispetto all’inizio del proprio turno di lavoro sarebbero circa 20 i minuti di sonno effettivo guadagnati. I partecipanti hanno dormito in media appena 6 ore in caso di avvio del turno di lavoro alle 6 del mattino, mentre 7 ore e 29 minuti in caso di inizio tra le 9 e le 10.”


Tag:, , , , ,