Oramai i benefici della dieta mediterranea li conosciamo tutti contro le malattie cardiovasolari, abbassa i livelli nel sangue del colesterolo “cattivo”, grazie al suo olio di oliva e al suo vino rosso, ma ci sarebbero altri benefici nei suoi alimenti secondo lo studio dell’Università di Catania. Infatti, grazie ai suoi alimenti ricchi di folati e acido folico (vitamine del gruppo B, indicati a volte anche con il nome di vitamina B9) come spinaci,agrumi, passando per legumi, olio d’oliva, pomodori, pane e pasta, frutta secca, lattuga, cavoli, asparagi, cereali e broccoli, la dieta mediterranea sarebbe un’ arma valida per prevenire il cancro in particolar modo il cervico-carcinoma. Gli esperti hanno definito i folati le vitamine della vita, soprattutto per le donne, dato che loro assunzione ridurrebbe il rischio di infezione nelle donne non infette, aumenterebbe la rapidità di guarigione naturale in quelle infette oppure ridurrebbe il rischio di trasformazione neoplastica delle cellule dell’epitelio infetto.  “I risultati dello studio – spiega la responsabile del progetto Ant onella Agodi- ci consentiranno di individuare specifici target di popolazione per gli interventi di prevenzione, una sorta di banca di campioni biologici ben caratterizzati dal punto di vista epidemiologico al fine di effettuare nuovi passi avanti nella ricerca sui tumori femminili”.


Tag:, , ,