Un gruppo di ricercatori della Duke University, negli Usa, hanno creato un vero capolavoro in laboratorio, dei muscoli in provetta, esatto, una serie di fibre muscolari e funzionanti mediante precursori miogenici, cellule ricavate a loro volta dalle staminali e moltiplicate più di mille volte, per poi essere poi sistemate su un supporto tridimensionale riempito di gel e formato da sostanze nutritive.  Questi “muscoli da laboratorio” risponderebbero al 100% a stimoli elettrici, biochimici e ai farmaci. Ed è questo l’intento dei ricercatori, cioè sperimentare su di essi l’efficacia dei farmaci, ma il loro progetto non si ferma qui, infatti intendono avanzare la loro ricerca anche sulle cellule staminali. Il ricercatore e co-autore della ricerca Nenad Bursac ha dichiarato: “Se riuscissimo ad avere successo anche usando staminali pluripotenti indotte, ci basterebbe un piccolo campione di pelle o di sangue del paziente per ottenere in provetta il suo muscolo per i test farmacologici”.


Tag:, , , ,