Scoperto  il circuito nervoso che attiva come un interruttore ansie e paure. Il merito è di due gruppi indipendenti, guidati da Bo Li, del Cold Spring Harbor Laboratory (CSHL) a New York e da Gregory Quirk, dell’università di Puerto Rico. L’analisi, condotta su topi da laboratorio, ha individuato il circuito, nel nostro cervello, che immagazzinerebbe i ricordi traumatici dal nome di amigdala centrale, già nota come ‘centralina’ delle emozioni. Ma non è tutto, questo circuito è governato a sua volta da un gruppo di neuroni che formano il nucleo paraventricolare del talamo (pvt), una regione del cervello estremamente sensibile alle sollecitazionie che agisce come un sensore sia alla tensione fisica sia a quella psicologica. Una mutazione nella connessione di questi due zone del cervello porta a disturbi d’ansia in alcune persone e sarà proprio questo il prossimo obiettivo, cioè sviluppare un trattamento ‘ad hoc’ per i disturbi d’ansia.


Tag:, , , , , , , ,