Come curare il disturbo dell’ambliopia (condizione di occhio pigro), con un videogioco, il brevetto di Ubisoft e Amblyotech Inc. sembra esserci riuscito. Si chiama Dig Rush ed è il primo videogioco terapeutico che corregge nel lungo termine questo disturbo, con miglioramenti dell’acutezza visiva evitando, soprattutto per i bambini, l’apposizione di una benda, che offre un sollievo limitato (tempi di cura più lunghi e un elevato tasso di ricaduta tra gli adolescenti e gli adulti),  oltre a un disagio sociale. Ma in che consiste? Si tratta di un videogioco che agisce a livello binoculare, per addestrare il cervello a migliorare l’acutezza visiva del paziente utilizzando livelli di contrasto di rosso e blu differenti, che possono essere percepiti tramite l’uso di occhiali stereoscopici. Attraverso questo metodo, il medico può regolare le impostazioni del gioco in base alla debolezza dell’occhio del paziente. Joseph Koziak, CEO di Amblyotech ha dichiarato: “Grazie all’accordo con Ubisoft, siamo in grado di fornire ai medici un quadro preciso e completo della cura, per aiutarli a monitorare i progressi dei pazienti attraverso la terapia”. Ora bisogna attendere l’autorizzazione per commerciare la cura negli Stati Uniti e dopo aver ricevuto le approvazioni regolamentari, la cura potrà essere disponibile in tutto il mondo.


Tag:, , , , , , , ,