Per chi segue una dieta spesso il formaggio è considerato come tabù, ma uno studio dell’Università di Copenhagen e della Aarhus University, i cui risultati sono stati pubblicati sul “Journal of Agriculture and Food Chemistry, ha smentito questa certezza, anzi sarebbe da considerare come vero e proprio alleato contro la lotta ai chili di troppo. L’analisi è stata condotta su un campione di 15 soggetti, che hanno portato avanti una dieta a base di latte, formaggio o burro. I test delle urine e delle feci ha evidenziato per il gruppo del formaggio aveva sviluppato un livello superiore del composto butirrato, un acido grasso antinfiammatorio, in grado di aumentare la produzione di energia, dato che accellera il metabolismo e aiuta a mantenere stabili le percentuali di grasso corporeo. Quindi secondo gli esperti nutrizionisti come la dottoressa Stefania Setti, nutrizionista dell’Ospedale Humanitas Gavazzeni di Bergamo, accompagnare  i primi di pasta sia asciutti sia in brodo e insaporirli con un cucchiaino di formaggio, che equivale a circa cinque grammi, e usarlo come secondo piatto, non più di due o tre volte a settimana è molto appropriato e fa bene dato che aiuta, con le sue proteine del latte, a mantenere la massa magra e sarebbe proprio questo che farebbe attivare il metabolismo. lo stesso discorso vale  per le persone intolleranti al lattosio che possono, comunque, utilizzare il latte e i formaggi delattosati (se ben tollerati) ed anche alcuni latticini privi dello zucchero del latte come il Grana Padano.

 


Tag:, , , , , , ,